Mettiti in comunicazione con noi

Quali permessi offrire e offrirsi per stare bene?

L'arte di mettersi dalla propria parte

Quali permessi offrire e offrirsi per stare bene?

La felicità a portata di scelta

Una buona premessa se vogliamo addentrarci nel tema dei permessi è quella di parlare di fame, in senso berniano.

Berne, il fondatore e padre dell’analisi transazionale, ci parla di fame di stimolo, fame di struttura e fame di riconoscimento sociale, come quei bisogni imprescindibili con i quali -insieme con i bisogni fisiologici- arriviamo al mondo.

Ovvero abbiamo una biologica tendenza a cercare e ricevere l’iniziativa (stimolo), un modo di organizzarci il tempo e lo spazio (struttura) e il bisogno di stare in relazione (riconoscimento sociale).

Allo stesso tempo Erskine ci parla di bisogni relazionali tra i quali quelli di condivisione, sicurezza, validazione, dipendenza buona, ricevere l’iniziativa, impattare, autodefinirsi esprimere amore.

Ecco quindi che in sintesi ci sono dei permessi sempre buoni da offrire e offrirsi, soprattutto.

Il permesso di esistere, di appartenere a questo mondo, a questa vita, ad esso si lega un secondo permesso: quello di essere se stessi. Non copie o immagini compiacenti di altri, ma noi con le nostre fragilità e le nostre meraviglie.

Il permesso di dare e ricevere amore. Conosco molte persone che offrono attenzioni e amore senza permettere all’altro di ricambiare, persone sfuggenti, persone di corsa. Altre lì pronte a chiedere, ma che lasciano l’impressione che nulla di te le tocchi. Imparare a dare e a ricevere è un’arte.

Un altro permesso è quello di fallire, chi vive nel mito del perfezionismo, lo sa che il fallimento non è ammesso.

Un permesso altresì importante e del quale mi sono più volte occupata in questo blog è il permesso di vincere, di riuscire, di realizzarsi.

Può capitare che impariamo che la nostra realizzazione possa fare male a qualcuno, che rispondiamo precocemente ad un “non essere importante” ancestrale. In questi casi pensare di realizzarsi è un po’ come sentire di stare a tradire qualcosa, qualcuno, di stare a fare un’azione non bella. Così offrirsi la possibilità di riuscire è far tornare aria nei polmoni della propria esistenza è sapere di poter far girare il proprio motore al suo ritmo, è offrire alla società il talento di noi stessi.

Il permesso di godere, di stare con le cose che ci danno piacere, sviando il pericolo di vivere un’esistenza votata solo alla disciplina austera, all’esercizio di una rigidità fine a se stesse.

Il permesso di crescere, evolversi, cambiare e muoversi, di non restare sempre uguali a se stessi per non sconvolgere troppo gli equilibri, perché tanto “ho sempre fatto così”, in virtù di una coerenza ingabbiante.

Il permesso di crescere, evolvere, cambiare…

Ciao, mi chiamo Francesca di Sipio e sono l'ideatrice di questo portale web. Sono una psicologa clinica, psicoterapeuta, analista-transazionale ad approccio integrato, psicologa dello sport. Il mio studio è sul territorio di Chieti-Pescara. Mi trovi sui social, sulla mail ma soprattutto al 3477504713

Clicca per commentare

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

lascia un commento

Di più in: L'arte di mettersi dalla propria parte

Intervista a Umberto Galimberti

Intervista a Oscar de Pellegrin

Bambini e sviluppo psicolinguistico

Come si crea e mantiene la relazione tra genitore e bambino?

Sport e psicologia, intervista a Paolo Nicolai (parte I)

Caso Clinico: esempio di clinica integrata

Sport e metafora, ne parlo con Andrea Zorzi

La fenomenologia come etica

Lo psicologo dello sport è il tuo miglior alleato

Chi scrive per noi…

Articoli più letti

Eventi

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Gli interventi avranno lo scopo di illustrare le competenze necessarie ed il quadro normativo che determinano le varie figure professionali, rispondendo alle seguenti domande: chi è, cosa fa, quali norme regolano la professione, quale percorso formativo bisogna seguire, prospettive lavorative.

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Dettagli

Data: 5/12  giugno
Ora: 18:00 – 20:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Dettagli

Data: 4/18/25 maggio

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Dettagli

Data: 17 giugno
Ora: 19:00 – 21:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

IO E LA SM

IO E LA SM

IO E LA SM

Dettagli

Data: 28 giugno 2014
Ora: 9:00 – 13:30

Organizzatore

AISM Chieti
Email: aismchieti@libero.it

Luogo

Sala convegni CIAPI
Viale Abruzzo, 323
Chieti, Italia
+ Google Maps
Telefono: 0871560348

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

Ho pensato questo evento di condivisione, se sei uno studente di psicologia o uno psicologo.

Parleremo insieme di un caso clinico da me seguito e ti mostrerò come ho impostato il piano di trattamento a partire dalla richiesta del paziente.

Un approccio pratico, ti offrirò anche riferimenti bibliografici.

Staremo insieme saremo in una sessione Skype condivisa e saremo in 4 massimo in 6.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita: ogni mese contributi interessanti per te!

Scrivi sul blog

Children see, children do

To Top