Mettiti in comunicazione con noi

L’ansia non esiste

Attualità

L’ansia non esiste

Nella logica del paradosso ogni cosa è come si dice non come appare

Dottorè, c’ho l’ansia (…) L’ansia mi si rimangia!”

Nella stanza di terapia mi capita di sentire spesso queste espressioni.

In che senso, mi scusi?

E giù, a descrivere il nodo in gola, la debolezza, il mal di testa, la nausea, il respiro faticoso, il fuoco alla bocca dello stomaco, le vertigini, le palpitazioni, la difficoltà a deglutire, la tachicardia, la paura di morire, la difficoltà a respirare, il dolore al petto, la pipì frequente…

E quello che ne consegue: non vado coi mezzi pubblici, non vado nei luoghi affollati, non guido sui ponti, non prendo l’aereo, non mi faccio la TAC, non mi concedo di conoscere nuove persone, non approccio una donna da anni, non prendo farmaci, non…, non…, non.

Il più delle volte questi pazienti sono preparati, ne sanno davvero tante da internet o dall’amico che c’ha sofferto e che ora ha risolto con due gocce.

Ma quando al mio: “Sa, in anni di clinica mi sto quasi convincendo che l’ansia non esista”.

A quel punto il paziente generalmente fa due cose: o mi svaluta o si incuriosisce. Così chiedo di descrivere proprio quei sintomi, ma evitando il termine ansia. Capita così che il racconto si amplifichi, fino a diventare una narrazione più o meno coerente di sentimenti di disagio che si articolano in paura, rabbia, tristezza.

A volte tale disagio è così forte da impedire una gestione del fluire quotidiano non solo soddisfacente, ma anche possibile, direi.

Talvolta il ricorso a psicofarmaci è utile oltre che inevitabile. In questi casi è bene farsi aiutare da uno specialista, uno psichiatra e non dal medico di base o tanto meno col fai da te. Pertanto circa i vari vissuti sull’ansia e le diverse catalogazioni nosologiche ti rimando qui.

Resto tuttavia convinta che questo corpo prezioso ti offre segnali buoni circa il tuo stato di salute emotiva o di benessere in generale e se provi a starci un po’ scopri che, proprio quando hai cominciato ad avvertire questo tuo malessere, qualcosa di importante accadeva nella tua vita e puoi scoprire davvero molto altro.

Lasciarsi accompagnare in questo percorso è importante, perché la relazione offre uno spazio protetto in cui dare voce a ciò che si prova e a chi si è e la mia esperienza mi porta a ritenere che la terapia possa aiutare ad aprire significati.

Dare significati a questi segnali vuol dire in qualche modo sprigionare quell’energia vitale, energia psichica, ostaggio di credenze o svalutazioni. Metterci delle parole può rappresentare davvero un momento importante. Per spiegarmi meglio, è un po’ come avere un intero spartito carico di note, con  crome e semicrome elegantemente appese ai fili di un pentagramma, ma non avere la chiave e il tempo per suonare quel brano.

La psicoterapia offre una chiave e ti offre anche l’orecchio per riconoscere se è proprio così che va suonata la tua vita, se è questa la musica che vuoi per te, se danzarla dolcemente o coi polmoni pieni. Altrimenti può davvero essere normale farsi paralizzare da un insieme di segni senza senso.

Alla fine potrai davvero scoprirti sorpreso nel ringraziare la tua ansia (che esista o no!) e i suoi sintomi e tutto ciò che ti ricorda che ci sei.

Buon percorso, allora.

Ciao, mi chiamo Francesca di Sipio e sono l'ideatrice di questo portale web. Sono una psicologa clinica, psicoterapeuta, analista-transazionale ad approccio integrato. Il mio studio è sul territorio di Chieti-Pescara. Mi trovi sui social, sulla mail ma soprattutto al 3477504713

1 Commento

1 Commento

  1. valentina

    22 settembre 2017 at 21:57

    Grazie francesca,i tuoi articoli sono sempre molto interessanti….specie quest’ultimo sul tema dall’ansia.
    In fondo il nostro corpo esteriorizza in qualche modo il disagio che prova in situazioni di difficoltà… allora è bene farsi guidare da un bravo direttore di orchestra per usare termini musicali,ovvero lo psicoterapeuta per ricominciare a suonare le note della propria vita in modo armonico.

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

lascia un commento

Di più in: Attualità

Intervista a Umberto Galimberti

Intervista a Oscar de Pellegrin

Bambini e sviluppo psicolinguistico

Come si crea e mantiene la relazione tra genitore e bambino?

Sport e psicologia, intervista a Paolo Nicolai (parte I)

Caso Clinico: esempio di clinica integrata

Sport e metafora, ne parlo con Andrea Zorzi

La fenomenologia come etica

Lo psicologo dello sport è il tuo miglior alleato

Chi scrive per noi…

Articoli più letti

Eventi

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Gli interventi avranno lo scopo di illustrare le competenze necessarie ed il quadro normativo che determinano le varie figure professionali, rispondendo alle seguenti domande: chi è, cosa fa, quali norme regolano la professione, quale percorso formativo bisogna seguire, prospettive lavorative.

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Dettagli

Data: 5/12  giugno
Ora: 18:00 – 20:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Dettagli

Data: 4/18/25 maggio

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Dettagli

Data: 17 giugno
Ora: 19:00 – 21:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

IO E LA SM

IO E LA SM

IO E LA SM

Dettagli

Data: 28 giugno 2014
Ora: 9:00 – 13:30

Organizzatore

AISM Chieti
Email: aismchieti@libero.it

Luogo

Sala convegni CIAPI
Viale Abruzzo, 323
Chieti, Italia
+ Google Maps
Telefono: 0871560348

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

Ho pensato questo evento di condivisione, se sei uno studente di psicologia o uno psicologo.

Parleremo insieme di un caso clinico da me seguito e ti mostrerò come ho impostato il piano di trattamento a partire dalla richiesta del paziente.

Un approccio pratico, ti offrirò anche riferimenti bibliografici.

Staremo insieme saremo in una sessione Skype condivisa e saremo in 4 massimo in 6.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita: ogni mese contributi interessanti per te!

Scrivi sul blog

Children see, children do

To Top