Mettiti in comunicazione con noi

La nascita del concetto di psiche

Contributi interessanti

La nascita del concetto di psiche

Riflessioni circa le origini del concetto di psiche in Occidente

Nelle righe che seguono mi intratterrò con te in riflessioni circa la nascita del concetto di psiche in Occidente, parte fondamentale di un discorso filosofico prima e psicologico poi.

La psicologia, infatti, anche grazie alla filosofia è riuscita nei suoi studi a innalzarsi a considerazioni antropologiche globali e compiute.

Socrate è tra i primi filosofi antichi che hanno affrontato tematiche ancora oggi oggetto delle Scienze Psicologiche; egli con la propria concezione di uomo si attarda in riflessioni circa il concetto di anima (psiche).

Rinvio ad altra sede l’approfondimento del “problema socratico“, ovvero se egli sia davvero esistito o no.

Entro invece subito con te nel vivo del discorso, con una piccola digressione sullo stato dei lavori prima di Socrate.

Già nei poemi omerici si nomina l’anima, ma in questo caso essa non coincide con il concetto di Io personale.

Il senso omerico del termine psiche contiene in sé il significato di uomo vivo o morto, pensiamo, a tal proposito, alle “alme” travolte. Anima, quindi, intesa come concetto inerente l’umano ma avulso da quelli che oggi chiameremmo accidenti circa la personalità.

Nell’Iliade la psiche abbandona il corpo, alla morte o durante uno svenimento.

Secondo il pensatore Walter Otto in Omero, quando il tema dell’anima non è vicino a quello dell’Ade, della morte, esso è un generico sinonimo di vita.

Basti a tal proposito pensare che il termine psiche deriva da un verbo greco il cui significato è “soffio vitale”.

Tutte quelle attività che noi oggi siamo soliti attribuire alla psiche: ragione, memoria, riflessione, immaginazione, in Omero sono attribuiti ad organi fisici.

Nei Presocratici, in modo particolare in Eraclito, l’incidenza del termine psiche è altissima. Per questo filosofo, infatti, essa è incorporea e può essere asciutta (quindi sapiente) o umida per diventare poi ignea con la morte.

Nei pitagorici, che per il concetto di psiche si rifanno alla cultura della religione orfica, la psiche è unità con la natura, causa di movimento, armonia incoprorea, quindi immortale.

In Socrate c’è identità tra l’Io più profondo e la psiche. Essa non è parte dell’uomo, ma è l’uomo stesso.

Per comprendere questa visione, così lontana dal nostro modo di pensare per antitesi, possiamo domandarci questo: “Sarei lo stesso se io non pensassi, non sentissi e non agissi come penso, sento e agisco?”. La risposta ovviamente è no.

Tutto ciò su cui la riflessione socratica ha potuto lavorare è un’idea di superiorità del concetto di anima su quello di corpo.

Per curare noi stessi, ci conviene curarci della nostra psiche e riguardare ad essa. (…) Conoscendo questa, infatti, conosceremo noi medesimi“, dice Socrate al giovane Alcibiade.

Inoltre per Socrate la psiche è spirituale. Essa coincide con l’Io dell’uomo. E’ la ragione per cui siamo tutti diversi perché è la somma di tutte le nostre qualità, la nostra divergenza e unicità.

Per questo pensatore innovativo, la psiche è anche immortale, e ce lo spiega attraverso tre argomentazioni o funzioni della psiche:

  1. dialettica tra vita e morte, di cui la psiche è motore;
  2. ciò che la psiche conosce in termini etici ed estetici lo conosce attraverso la psiche;
  3. la nostra capacità di astrarre, pensare e contemplare propria della psiche.

Si evince come, pertanto, il concetto di psiche (in questo testo utilizzo tale sostantivo in modo intercambiabile con quello di anima), sebbene nominalisticamente sia presente in ambito letterario e filosofico già in autori precedenti a Socrate, soltanto con lui diventa oggetto di analisi puntuale e ben articolata.

Gli elementi innovativi apportati dalla dottrina dell’anima saranno destinati, attraverso gli sviluppi impressi dalla storiografia filosofica, a influenzare significativamente quel settore del pensiero in Occidente che privilegia la riflessione sull’uomo e sul suo Io profondo.

Di qui il fortunato e quanto mai necessario incontro della filosofia con le scienze umane e mediche che ha dato origine a quella scienze della psiche di cui il termine psicologia (discorso sull’anima) è espressione pregnante.

 

Bibliografia

PLATONE, L’apologia di Socrate, Einaudi, Torino, 1970

PLATONE, L’Alcibiade ovvero sulla natura dell’uomo, Einaudi, Torino, 1970

OMERO, L’Iliade, Einaudi, Torino, 1996

ERACLITO, Eraclito, dell’origine, Feltrinelli, Milano, 1993

E. BERTI, Storia della filosofia, antichità e medioevo, Laterza, Bari, 1997

W. OTTO, Gli dei della Grecia: l’immagine del divino riflessa dallo spirito greco, La Nuova Italia, Firenze, 1961

F. SARRI, Socrate e la nascita del concetto occidentale di anima, Vita e pensiero, Milano, 1997

Ciao, mi chiamo Francesca di Sipio e sono l'ideatrice di questo portale web. Sono una psicologa clinica, psicoterapeuta, analista-transazionale ad approccio integrato. Il mio studio è sul territorio di Chieti-Pescara. Mi trovi sui social, sulla mail ma soprattutto al 3477504713

Clicca per commentare

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

lascia un commento

Di più in: Contributi interessanti

Intervista a Umberto Galimberti

Sport e psicologia, intervista a Paolo Nicolai (parte I)

Lo sviluppo del linguaggio nei bambini (parte I)

La dialettica del desiderio – intervista al prof. Giovanni Stanghellini (parte 2)

Sport e metafora, ne parlo con Andrea Zorzi

Caso Clinico: esempio di clinica integrata

La fenomenologia come etica

Intervista a Zorzi parte 2

Intervista ad Andrea Zorzi

Trattamento combinato e congiunto psichiatra-psicoterapeuta

Psicofarmacologia e piano di trattamento integrato

Lo psicologo dello sport è il tuo miglior alleato

Chi scrive per noi…

Articoli più letti

Eventi

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Gli interventi avranno lo scopo di illustrare le competenze necessarie ed il quadro normativo che determinano le varie figure professionali, rispondendo alle seguenti domande: chi è, cosa fa, quali norme regolano la professione, quale percorso formativo bisogna seguire, prospettive lavorative.

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Dettagli

Data: 5/12  giugno
Ora: 18:00 – 20:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Dettagli

Data: 4/18/25 maggio

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Dettagli

Data: 17 giugno
Ora: 19:00 – 21:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

IO E LA SM

IO E LA SM

IO E LA SM

Dettagli

Data: 28 giugno 2014
Ora: 9:00 – 13:30

Organizzatore

AISM Chieti
Email: aismchieti@libero.it

Luogo

Sala convegni CIAPI
Viale Abruzzo, 323
Chieti, Italia
+ Google Maps
Telefono: 0871560348

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

Ho pensato questo evento di condivisione, se sei uno studente di psicologia o uno psicologo.

Parleremo insieme di un caso clinico da me seguito e ti mostrerò come ho impostato il piano di trattamento a partire dalla richiesta del paziente.

Un approccio pratico, ti offrirò anche riferimenti bibliografici.

Staremo insieme saremo in una sessione Skype condivisa e saremo in 4 massimo in 6.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita: ogni mese contributi interessanti per te!

Scrivi sul blog

Children see, children do

To Top