Mettiti in comunicazione con noi

Una nuova mentalità vincente per una nuova moltitudine di campioni

Educazione

Una nuova mentalità vincente per una nuova moltitudine di campioni

Come educare i ragazzi ad un approccio sereno con il calcio e promuovere in loro una crescita sportiva e umana

Sono tante le domande cui nel corso dell’anno sportivo 2010-2011 gli allenatori ed io abbiamo cercato di dare una risposta. Come motivare i ragazzi all’attività sportiva? Come stare loro vicino? É necessario coinvolgere in questo i genitori? Quali caratteristiche io ho da mettere in campo, perché loro approccino serenamente al gioco del calcio? Come solleticare la loro autostima? E tanti sono stati gli interrogativi sui singoli ragazzi, nella loro complessità, nel loro desiderio di essere calciatori.

Lavorando con gli allenatori nelle riunioni di equipe e osservandoli durante gli allenamenti ho apprezzato non solo la loro passione e la loro abnegazione, ma anche la loro profonda preparazione, professionalità e desiderio di mettersi in discussione. Questi educatori con fischietto e pallone sono persone di un’umanità profonda e di un’eccellente capacità di relazionarsi con il faticoso eppur cristallino mondo dell’infanzia e della preadolescenza.

Il supporto che la psicologia può dare a questi uomini (e una donna!) di buona volontà è importante: la psicologia dello sport offre agli allenatori metodi, strumenti, informazioni su come gestire il gruppo, su quale atteggiamento avere in base alle differenti fasce di età dei ragazzi, su quale stile di leadership può essere più funzionale, su come intervenire sui ragazzi che hanno difficoltà, su quali informazioni si costruisce l’autostima. E ancora su come supportare i ragazzi più fragili, come parlare a questi, come dare le regole, come costruire un’autentica relazione allenatore-atleta, come gestire le sconfitte, lo spogliatoio, le difficoltà.

Su questi argomenti quindi si è attardata la mia riflessione con i mister nelle riunioni, ma anche vis a vis, sul campo, nelle osservazioni, fuori dagli spogliatoi.

Quest’anno, inoltre, nel mio lavoro, ho coinvolto i genitori dei ragazzi in una serie di incontri in cui abbiamo condiviso obiettivi, valori, finalità della Società. É stato un piacevole luogo in cui incontrare i bisogni dei genitori, le loro perplessità e ho visto, da parte di molti, un’autentica e sincera gratitudine nei riguardi dei tecnici.

Nella somministrazione di un questionario a tutti i ragazzi della scuola calcio, esclusa la categoria dei Piccoli Amici, ho constatato come la ragione prima per la quale i nostri figli, i figli della nostra comunità, scelgono di praticare questo sport è il desiderio di migliorare, di imparare e poi quello di stare con gli amici.

Questi giovani atleti non sognano in primis di diventare i Totti del prossimo decennio, ma sognano di divertirsi, dando il massimo di sé e facendolo in collaborazione. Questo lascia ben sperare per il futuro. Essi, infatti, non si percepiscono né vengono trattati come persone arrivate, probabili star, ma come uomini in cammino sulla via della realizzazione, col desiderio di impegnarsi fino in fondo e fino in cima, di tagliare bei traguardi insieme, consapevoli di tutte le proprie qualità per farlo. E non è questa una vera mentalità vincente? Metterci quanto di migliore possano metterci: tutto loro stessi!

Avanti, allora, a questa nuova moltitudine di campioni… nella vita e nelle relazioni.

Ciao, mi chiamo Francesca di Sipio e sono l'ideatrice di questo portale web. Sono una psicologa clinica, psicoterapeuta, analista-transazionale ad approccio integrato. Il mio studio è sul territorio di Chieti-Pescara. Mi trovi sui social, sulla mail ma soprattutto al 3477504713

Clicca per commentare

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

lascia un commento

Di più in: Educazione

Intervista a Umberto Galimberti

Il sintomo – prof. Stanghellini

La sintonizzazione emotiva col bambino e le sue influenze in adolescenza e in età adulta

Il percorso e la logica del divertimento

Ritardo nello siluppo del linguaggio

Risorse e consapevolezza: il lavoro complesso di un campione

Il Prof. Stanghellini illustra il metodo PHD della Scuola Fenomenologica-Dinamica

Bambini e sviluppo psicolinguistico

Come si crea e mantiene la relazione tra genitore e bambino?

Sport e psicologia, intervista a Paolo Nicolai (parte I)

sport, metafora e organizzazione aziendale

Caso Clinico: esempio di clinica integrata

La dialettica del desiderio – intervista al prof. Giovanni Stanghellini (parte 2)

Lo sviluppo del linguaggio nei bambini (parte I)

Sport e metafora, ne parlo con Andrea Zorzi

La fenomenologia come etica

Intervista a Zorzi parte 2

Trattamento combinato e congiunto psichiatra-psicoterapeuta

Intervista ad Andrea Zorzi

Psicofarmacologia e piano di trattamento integrato

Lo psicologo dello sport è il tuo miglior alleato

Chi scrive per noi…

Articoli più letti

Eventi

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Gli interventi avranno lo scopo di illustrare le competenze necessarie ed il quadro normativo che determinano le varie figure professionali, rispondendo alle seguenti domande: chi è, cosa fa, quali norme regolano la professione, quale percorso formativo bisogna seguire, prospettive lavorative.

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Dettagli

Data: 5/12  giugno
Ora: 18:00 – 20:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Dettagli

Data: 4/18/25 maggio

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Dettagli

Data: 17 giugno
Ora: 19:00 – 21:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

IO E LA SM

IO E LA SM

IO E LA SM

Dettagli

Data: 28 giugno 2014
Ora: 9:00 – 13:30

Organizzatore

AISM Chieti
Email: aismchieti@libero.it

Luogo

Sala convegni CIAPI
Viale Abruzzo, 323
Chieti, Italia
+ Google Maps
Telefono: 0871560348

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

Ho pensato questo evento di condivisione, se sei uno studente di psicologia o uno psicologo.

Parleremo insieme di un caso clinico da me seguito e ti mostrerò come ho impostato il piano di trattamento a partire dalla richiesta del paziente.

Un approccio pratico, ti offrirò anche riferimenti bibliografici.

Staremo insieme saremo in una sessione Skype condivisa e saremo in 4 massimo in 6.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita: ogni mese contributi interessanti per te!

Scrivi sul blog

Children see, children do

To Top