Mettiti in comunicazione con noi

Psicoterapia luogo di metafore

Contributi interessanti

Psicoterapia luogo di metafore

La grammatica del cambiamento

Ma tu di che ti occupi?” è una domanda che spesso mi sento fare.

La prima fu nonna che durante gli anni di studio si e mi domandava se il mio mestiere era di parlare delle cose come i colleghi della TV e pensava che un giorno ci sarei andata anche io!

Beh, nonna, non proprio.

Ciò che di quel pensiero è vero è che il mio mestiere consiste nel raccontare.

Ma che c’entra il mio lavoro con l’arte delle metafore?

Beh in questi anni di pratica clinica ho visto cambiare molte cose, molte persone, sono cambiata io.

Quello che oggi so è che uno psicoterapeuta ha in comune con l’artista che genera metafore la possibilità di creare nuovi linguaggi.

Chiunque sia la persona che ho davanti, 13enne o 69enne… bene, chiunque egli sia, ad un certo punto, nel dipanare la propria storia con me, mi offre immagini… oppure io ne offro a lui, così come mi vengono.

Queste metafore creano campi semantici nuovi, dove l’Io-Tu di quella relazione speciale chiamata psicoterapeutica, costruisce una sintassi che apre prospettive nuove.

Talvolta per esempio capita che addirittura cambi nel paziente (io lo chiamo così) il modo stesso di formare e comporre le frasi.

Io ci pongo attenzione e me ne accorgo.

Ricordo di uno dei miei primi pazienti, dalla storia intensa e confusa, quando parlava apriva così tante parentesi che aveva bisogno del mio accompagnamento per tornare indietro al punto di partenza.

Quello era il modo in cui pensava e sentiva e nel suo pensare  e sentire avviluppava se stesso.

Alla fine di quel percorso quell’uomo componeva frasi in modo ordinato, completo, logico, comunicabile, comprensibile.

Insieme abbiamo creato la sua grammatica e lui sopra ci ha raccontato gran parte della propria esistenza.

Talvolta le metafore le genero io: ricordo di quando parlai ad una paziente del campo minato in cui non era entrata.

Un’altra volta chiesi ad un altro, un uomo che con difficoltà raccoglieva, coglieva o generava metafore, i primi tre punti del suo “Libretto di istruzioni”, lui ne disse due, ma davvero intensi: “Maneggiare con cura, tenere al caldo”.

Quel giorno parlammo a lungo di significati e lui diede i propri e li fece sempre più suoi.

Talvolta la metafora è la relazione stessa che viene a crearsi. Quando la racconto in supervisione essa altro non è che il modo di stare al mondo, di raccontarsi al mondo e di raccontare il mondo del paziente e mio.

Ecco, in accordo con le teorie psicolinguistiche, io sono convinta del fatto che il mondo crei le parole (basti pensare a tal proposito alle onomatopee), ma è altresì vero che le parole creano il mondo.

Nel meraviglioso racconto della Creazione proposto nella Bibbia (racconto che nella forma scritta ha più di 3000 anni), mi sorprende sempre leggere come i primi due mestieri dell’umanità siano stati quello di custodire e quello di dare nome.

Io immagino il mio lavoro proprio così: l’arte di custodire i racconti sempre unici di chi a me si affida e di promuovere in lui la capacità di dare nome, che è più che dare voce, significa dare significato, dare vita, essenza, esistenza e carne a ciò che si è.

Custodire, nominare: metafore.

Ciao, mi chiamo Francesca di Sipio e sono l'ideatrice di questo portale web. Sono una psicologa clinica, psicoterapeuta, analista-transazionale ad approccio integrato. Il mio studio è sul territorio di Chieti-Pescara. Mi trovi sui social, sulla mail ma soprattutto al 3477504713

Clicca per commentare

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

lascia un commento

Di più in: Contributi interessanti

Intervista a Umberto Galimberti

Il sintomo – prof. Stanghellini

La sintonizzazione emotiva col bambino e le sue influenze in adolescenza e in età adulta

Il percorso e la logica del divertimento

Ritardo nello siluppo del linguaggio

Risorse e consapevolezza: il lavoro complesso di un campione

Il Prof. Stanghellini illustra il metodo PHD della Scuola Fenomenologica-Dinamica

Bambini e sviluppo psicolinguistico

Come si crea e mantiene la relazione tra genitore e bambino?

Sport e psicologia, intervista a Paolo Nicolai (parte I)

sport, metafora e organizzazione aziendale

Caso Clinico: esempio di clinica integrata

La dialettica del desiderio – intervista al prof. Giovanni Stanghellini (parte 2)

Lo sviluppo del linguaggio nei bambini (parte I)

Sport e metafora, ne parlo con Andrea Zorzi

La fenomenologia come etica

Intervista a Zorzi parte 2

Trattamento combinato e congiunto psichiatra-psicoterapeuta

Intervista ad Andrea Zorzi

Psicofarmacologia e piano di trattamento integrato

Lo psicologo dello sport è il tuo miglior alleato

Chi scrive per noi…

Articoli più letti

Eventi

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Gli interventi avranno lo scopo di illustrare le competenze necessarie ed il quadro normativo che determinano le varie figure professionali, rispondendo alle seguenti domande: chi è, cosa fa, quali norme regolano la professione, quale percorso formativo bisogna seguire, prospettive lavorative.

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Dettagli

Data: 5/12  giugno
Ora: 18:00 – 20:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Dettagli

Data: 4/18/25 maggio

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Dettagli

Data: 17 giugno
Ora: 19:00 – 21:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

IO E LA SM

IO E LA SM

IO E LA SM

Dettagli

Data: 28 giugno 2014
Ora: 9:00 – 13:30

Organizzatore

AISM Chieti
Email: aismchieti@libero.it

Luogo

Sala convegni CIAPI
Viale Abruzzo, 323
Chieti, Italia
+ Google Maps
Telefono: 0871560348

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

Ho pensato questo evento di condivisione, se sei uno studente di psicologia o uno psicologo.

Parleremo insieme di un caso clinico da me seguito e ti mostrerò come ho impostato il piano di trattamento a partire dalla richiesta del paziente.

Un approccio pratico, ti offrirò anche riferimenti bibliografici.

Staremo insieme saremo in una sessione Skype condivisa e saremo in 4 massimo in 6.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita: ogni mese contributi interessanti per te!

Scrivi sul blog

Children see, children do

To Top