Mettiti in comunicazione con noi

Ma quale autostima?

Attualità

Ma quale autostima?

Io sono per l’amore di sè, per quel meraviglioso percorso verso noi stessi e… le parole contano

Con questo titolo, certamente provocatorio, intendo soffermarmi con te in una riflessione che dia spazio a un corretto utilizzo del linguaggio, se ti va che io ti accompagni, per qualche minuto, nell’arte di amarti.

Imparare a dare un nome appropriato alle cose, ai sentimenti, alle esperienze amplifica la nostra capacità di sentire e percepirci e ci offre la possibilità di comunicare in modo più preciso, quando ci imbattiamo nel compito di collocarci tra le ascisse e le ordinate dell’esistenza.

La condizione necessaria alla stima è la conoscenza di competenze e capacità.

La condizione necessaria all’amore, invece, è l’accoglienza non solo degli aspetti più armoniosi, utili, potenti, ma anche quella delle parti più fragili e vulnerabili di noi.

Posta questa riflessione, ora capirai qual è la prospettiva dalla quale trovo più utile che ciascuno guardi se stesso.

Non si tratta tanto dello sterile esercizio di accettare o tollerare se stessi e, quindi, gli altri, quanto piuttosto di guardarci con occhi comprensivi, generosi, pazienti, indulgenti, umani.

Gli aspetti del nostro carattere o del nostro aspetto fisico che più fatichiamo ad accogliere, e che talvolta nemmeno riusciamo anche solo a tollerare, raccontano della nostra storia.

Se davanti a un complimento arrossisco o se faccio fatica a fare nuove conoscenze, se sono permaloso o ho i fianchi troppo grandi, se non mi piace espormi o se faccio il pagliaccio per farmi vedere (o per nascondermi), se il mio naso è grosso o la mia pancia è troppo pronunciata… se, se, se… quell’aspetto parla di me, della mia storia, di come ho imparato a stare al mondo. É il risultato di una scelta compiuta forse tanti anni fa, ma che allora mi ha permesso di sopravvivere a vampate emotive o relazioni complicate.

Entrare in questa prospettiva può significare de-cristallizzare modi di essere con me, col mondo e con gli altri e offrire una prospettiva dinamica ad aspetti incalliti di noi.

Una volta compiuto tale passo, posso mettermi in ascolto di me, del mio corpo e delle mie emozioni e porre in una logica di potenza anche gli aspetti più distruttivi di me.

Come può essere possibile tutto questo?

La mia esperienza mi suggerisce che abbiamo bisogno di nuove esperienze dove sperimentare i nostri confini e renderli flessibili e stabili allo stesso tempo: una psicoterapia, un percorso di consulenza psicologica, un gruppo di crescita personale, un gruppo di psicoterapia. Sono tutte strade percorribili e utili.

In tal caso, eviterei la via del coaching, poiché parte da una prospettiva più di performance che di insegnamento dell’arte dell’ascolto profondo di sé.

Il percorso è quello di abbracciare se stessi e accompagnarsi verso prospettive autentiche di luce e armonia.

Allora, BUON CAMMINO!

Photo courtesy of Giorgia Starinieri

Ciao, mi chiamo Francesca di Sipio e sono l'ideatrice di questo portale web. Sono una psicologa clinica, psicoterapeuta, analista-transazionale ad approccio integrato. Il mio studio è sul territorio di Chieti-Pescara. Mi trovi sui social, sulla mail ma soprattutto al 3477504713

Clicca per commentare

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

lascia un commento

Di più in: Attualità

Intervista a Umberto Galimberti

Il sintomo – prof. Stanghellini

La sintonizzazione emotiva col bambino e le sue influenze in adolescenza e in età adulta

Il percorso e la logica del divertimento

Ritardo nello siluppo del linguaggio

Risorse e consapevolezza: il lavoro complesso di un campione

Il Prof. Stanghellini illustra il metodo PHD della Scuola Fenomenologica-Dinamica

Bambini e sviluppo psicolinguistico

Come si crea e mantiene la relazione tra genitore e bambino?

Sport e psicologia, intervista a Paolo Nicolai (parte I)

sport, metafora e organizzazione aziendale

Caso Clinico: esempio di clinica integrata

La dialettica del desiderio – intervista al prof. Giovanni Stanghellini (parte 2)

Lo sviluppo del linguaggio nei bambini (parte I)

Sport e metafora, ne parlo con Andrea Zorzi

La fenomenologia come etica

Intervista a Zorzi parte 2

Trattamento combinato e congiunto psichiatra-psicoterapeuta

Intervista ad Andrea Zorzi

Psicofarmacologia e piano di trattamento integrato

Lo psicologo dello sport è il tuo miglior alleato

Chi scrive per noi…

Articoli più letti

Eventi

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Psicologo, psicoterapeuta, counsellor e coach… figure a confronto

Gli interventi avranno lo scopo di illustrare le competenze necessarie ed il quadro normativo che determinano le varie figure professionali, rispondendo alle seguenti domande: chi è, cosa fa, quali norme regolano la professione, quale percorso formativo bisogna seguire, prospettive lavorative.

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Gruppo approfondimento per l'Esame di Abilitazione alla professione di Psicologo

Dettagli

Data: 5/12  giugno
Ora: 18:00 – 20:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Laboratorio di fotografia sociale

Dettagli

Data: 4/18/25 maggio

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Gruppo di crescita personale per la gestione dell’ansia da esame o blocco da esame

Dettagli

Data: 17 giugno
Ora: 19:00 – 21:00

Organizzatore

Francesca di Sipio – psicologa clinica
Email: francesca.disipio@gmail.com

Luogo

via Monte Grappa
via Monte Grappa n 176
Chieti scalo, Italia
+ Google Maps
Telefono: 3477504713

 

IO E LA SM

IO E LA SM

IO E LA SM

Dettagli

Data: 28 giugno 2014
Ora: 9:00 – 13:30

Organizzatore

AISM Chieti
Email: aismchieti@libero.it

Luogo

Sala convegni CIAPI
Viale Abruzzo, 323
Chieti, Italia
+ Google Maps
Telefono: 0871560348

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

6 giugno 2017 h 18.00 Impostare un piano di trattamento: una possibile strada

Ho pensato questo evento di condivisione, se sei uno studente di psicologia o uno psicologo.

Parleremo insieme di un caso clinico da me seguito e ti mostrerò come ho impostato il piano di trattamento a partire dalla richiesta del paziente.

Un approccio pratico, ti offrirò anche riferimenti bibliografici.

Staremo insieme saremo in una sessione Skype condivisa e saremo in 4 massimo in 6.

Iscriviti alla Newsletter

Per essere sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita: ogni mese contributi interessanti per te!

Scrivi sul blog

Children see, children do

To Top